logo Sarah’s Kitchen Stories

GRANOLA CON BURRO D’ARACHIDI

Print page

[scroll down for the English version of the recipe]

Ingredienti strani in preparazioni in cui mai avresti pensato di usarli.
Spesso mi sono trovata a sorprendermi dei risultati, e non sempre in maniera positiva.
In questo caso posso dire che la sorpresa non è stata grande, ma immensa.

Se tutte le granole che ama mio marito contemplano quantità più o meno massicce di cioccolato, io non l’ho mai sopportato. In compenso, la granola che più amo, che è assurta a mai-più-senza, che non potrei più pensare di non avere in dispensa, ha al suo interno il burro d’arachidi. Sì, avete letto bene: burro di arachidi. Lo stesso burro d’arachidi che si vede spessissimo spalmare su fette di pan carré accompagnato da confettura nei film americani (per la cronaca: in vena di assaggi folli ho provato a mangiare un boccone di tale atrocità: ecco, è meno disgustoso di quel che pensassi, ma permane disgustoso).
Questa granola è buonissima: si sente il sapore delle arachidi, ma il salato è ben bilanciato dal dolce del miele.
E’ ovviamente possibile aggiungere frutta disidratata o fresca a piacere, così come gocce di cioccolato: in tutti questi casi vanno sempre aggiunti a granola pronta e completamente fredda.

GRANOLA CON BURRO D’ARACHIDI

Ingredienti (per un vaso ampio come da foto)

200 g fiocchi d’avena integrale
30 g di miglio soffiato *
20 g di semi di sesamo
20 g di semi di lino
1 manciata di arachidi, intere
1 manciata di mandorle intere (o tagliate grossolanamente)
1 manciata di nocciole intere (o tagliate grossolanamente)
100 g di burro d’arachidi
120 g di miele d’acacia
2 cucchiaini di estratto di vaniglia (oppure i semi di mezza bacca)

* se non si trova il miglio soffiato, si può aggiungere qualsiasi altro cereale soffiato a piacere

Preparazione

Preriscaldare il forno a 160° C.
Sgusciare le arachidi, spezzarle grossolanamente ed unirle ai fiocchi d’avena: unire tutti gli altri ingredienti, tranne burro d’archidi, miele ed estratto di vaniglia.
In una ciotolina mescolare burro d’arachidi con miele e vaniglia, fino ad avere un composto omogeneo.
Versare il composto sugli ingredienti secchi e mescolare fino a ricoprire tutto con miele e burro d’arachidi.
Foderare una teglia con carta forno, versare la granola e disporla uniformemente, pressando così da creare una sorta di lastra di granola (è un’operazione fondamentale se volete dei bei pezzettoni di granola, altrimente tende ad essere più sbriciolosa).
Cuocere per circa 15-18 minuti (senza mai rigirarla) o finché la granola sarà bella dorata.
In forno risulterà ancora molliccia, ma raffreddando acquisterà croccantezza.
Lasciar raffreddare completamente prima di toccarla.
Una volta fredda spezzettarla grossolanamente e conservarla in un contenitore ermetico.

ENGLISH RECIPE

PEANUT BUTTER GRANOLA

Ingredients for one big jar

200 g old fashioned rolled oats
1 handful of toasted peanuts
1 handful unpeeled almonds
1 handful hazelnuts
30 g puffed millet
20 g sesame seeds
20 g flax seeds
100 g peanut butter
120 g honey (choose one with a light flavor)
2 ts vanilla extract

Method

Preheat your oven at 320°F (160°C).
In a big bowl mix all the dry ingredients (which means basically everything but peanut butter, honey and vanilla).
In a little bowl mix the peanut butter and the honey, enough to have a smooth consistency: add the vanilla extract and stir gently.
Pour this honey mixture on all the dry ingredients, mix well until everything is nicely coated.
Put some parchment paper on a baking tray, add the granola and spread it well on the tray, packing it down.
Bake it for about 15-20 minutes, or until it’s golden brown.
Leave the granola on the tray to cool completely: when it’s hot it is still a bit soft, but once it’s completely cold the consistency will be crunchy.
Break the granola into big chunks and store them in an airtight container.

 

  • gelminatartamour dice:

    Pubblicato: 23 febbraio 2015


    Da cen'anni che dico: voglio fare una granola, tutta per me, visto che la mia dolce metà è un pò troppo tradizionalista, ma cmq la strada ne ha già fatta (crusca di avena, zucchero di fiori di cocco, chia, goji e roba varia silenziozamente mescolati nello yogurt)! Il burro di arachidi mi ha sempre incuriosito, ma nello stesso tempo anche un pò inpaurito per l'americanismo forse.. bisogna darlo una chance!

  •  

    Dettagli Post

    Pubblicato: 22 giugno 2019

    By:

    Commenti: 1