logo Sarah’s Kitchen Stories

Albicocche al cubo

Print page

Albicocca al cubo

Un martedì pomeriggio qualsiasi di circa 2 mesi fa, lasciato il bimbo con le nonne, ho pensato di farmi un giretto da Naturasì.

Non cercavo nulla in particolare, così mi sono presa tutto il tempo per girarmi i reparti, sbirciando tra farine particolari, semi poco noti e barattoli dai contenuti misteriosi.

Mi sono ritrovata a contemplare una confezione di armelline, le mandorline piccine contenute nel nocciolo delle albicocche. Non le avevo mai cercate, ma nemmeno ricordavo di averle mai viste.

Averle viste e percepire il materializzarsi nella mia mente di un dolce da fare con le albicocche fresche è stato tutt'uno.

Ho deciso di comprarle, aspettando che arrivasse la stagione giusta, sicura che non mi sarei dimenticata di quel dolce nel frattempo.

La stagione è arrivata e…io ve lo dico: è il dolce più buono che abbia fatto nell' ultimo anno (e nessuno meglio di voi sa quanto spesso io cucini dolci).

La frolla si è cotta perfettamente, anche grazie al tempo di cottura piuttosto lungo, la crema all'interno è morbida e le albicocche si sciolgono in bocca, letteralmente.

Un dolce splendido, perfetto per la merenda ed anche a fine pasto (magari se avete mangiato leggero però, perché è davvero molto ricco).

Albicocca al cubo

CROSTATA CON CREMA DI ARMELLINE ED ALBICOCCHE

Ingredienti per uno stampo da crostata di 28 cm

per la crem di armelline (le mandorle delle albicocche)

150 g di armelline

2 uova

100 g di burro

100 g di zucchero

per la frolla

300 g di farina 00

130 g di burro

80 g di zucchero

1 uovo e 1 tuorlo

1 pizzico di sale

per finire

albicocche q.b

3 cucchiai di confettura di albicocche (più un altro paio da spennellare a dolce in cottura)

Albicocca al cubo

Preparazione

In un mixer tritare le armelline con lo zucchero, fino a ridurre il tutto ad una polvere finissima.

Aggiungere il burro e da ultimo le uova, una alla volta.

Tenere da parte.

Preparare la frolla mescolando farina, zucchero, sale, burro: a composto dalla consistenza sabbiosa, aggiungere uovo e tuorlo ed impastare il minimo possibile, ottenendo un impasto omogeneo.

Stenderlo tra due fogli di carta forno, foderare la teglia da crostata, bucherellare il fondo coi rebbi della forchetta e riporre in frigo.

Accendere il forno ed impostare la temperatura a 180°C.

Tagliare le albicocche a fette e tenere da parte.

Riprendere il guscio di frolla dal frigo, stendere la confettura, di seguito la crema frangipane e per ultime le albicocche.

Infornare sul ripiano più basso del forno per i primi 25 minuti (se le albicocche tendono a bruciare, coprire con carta stagnola ma senza sigillare, così che il vapore possa fuoriuscire), poi mettere sul ripiano medio e proseguire fino a cottura ultimata.

Nel mio caso, avendo messo davvero molta frutta ed essendo la frangipane uno strato bello alto, ho dovuto cuocere parecchio. Passati i 45 minuti ho rimosso la carta stagnola, spennellato con confettura di albicocche, ridotto la temperatura a 150°C e protratto la cottura fino a colorazione.

Con la temperatura così bassa la torta ha finito di cuocere senza far bruciare la frutta.

Albicocca al cubo

 

  • pollicina dice:

    Pubblicato: 24 giugno 2014


    ciaoo! bellissima torta.. proverò sicuramente... :)

  • LUISA dice:

    Pubblicato: 26 giugno 2014


    no vabbeh.. meraviglia AL CUBO.. stupenda questa crostata! davvero bravissima

  • Chary Serrano dice:

    Pubblicato: 17 luglio 2014


    Muy buena la tarta

  •  

    Dettagli Post

    Pubblicato: 24 giugno 2014

    By:

    Commenti: 3

    Categorie Post

    Torta, Torte