logo Sarah’s Kitchen Stories

Letto, fatto: rubrica

Print page

letto fatto





Non so voi, ma quando io ho iniziato ad interessarmi alla cucina ho cominciato a prendere d’assalto le librerie.
Parliamo di circa 10 anni fa, allora in Internet non cercavo nulla che riguardasse questo argomento, non so se perchè tutto sommato non mi fidassi molto: un conto è trovare ricette su di un libro pubblicato, con tanto di nome dell’autore o comunque qualcuno che ci mettesse la faccia. Un conto era trovare qua e là ricette buttate nel Web, da persone capaci ed altre meno, e non sapere a quale affidarsi.

Quando ho iniziato a spignattare avevo bisogno di trovare le indicazioni più dettagliate e specifiche possibili. Del tipo che un “mettete un uovo sodo nell’insalata” mi metteva in crisi: un uovo sodo? E come lo ottengo? Quanto deve cuocere? Si parte da acqua calda o fredda? Lo sguscio da caldo o freddo? Lo faccio raffreddare nell’acqua bollente o lo levo subito?
Per chi si avvicina alle preparazioni base la prima volta nulla è superfluo.

Ricordo ancora quando mia cognata chiese a me e a sua mamma consigli e trucchi per preparare la pizza.
Le abbiamo dato gli ingredienti, poi (siccome era inverno) le abbiamo suggerito di accendere il forno per 5 minuti al minimo per poi far lievitare lì l’impasto, così da aiutare il lievito a lavorare.
Per noi era evidente che dopo 5 minuti il forno andasse spento, ma lei l’ha lasciato acceso, e quando ha ripreso l’impasto dopo 1 ora se l’è ritrovato mezzo cotto e mezzo crudo: da buttare!

Così io mi sono affidata ai libri.
Ce ne saranno milioni ormai dedicati alla cucina, ed all’inizio sceglievo quelli in cui le ricette mi ispiravano e con le foto del passo passo.
Ho avuto enormi delusioni: impasti che avrei dovuto stendere a mattarello e che erano liquidi, composti duri come sassi, piatti insipidi, lista ingredienti incompleta.



Con gli anni ho cominciato a sapermi scegliere i libri di cui potermi fidare: ci sono editori a cui non comprerò mai più neanche un opuscolo tanto mi sono trovata male.
Però ho individuato libri ed edizioni di fiducia, con cui vado a colpo sicuro.
Nella mia libreria (che, ad oggi, è di circa 160 volumi solo di cucina) ho un sacco di testi che tengo ormai solo per ispirazione -non riuscirò mai a buttare un libro, per quanto poco valido-.

Da questi libri è nata l’idea di aprire una rubrica, “LETTO, FATTO!“: l’idea è quella di suggerirvi man mano libri con cui mi sono trovata bene, di descrivervi i contenuti e come sono presentati e di realizzare una delle ricette in essi contenute (sempre con qualche mia piccola modifica, ma del tutto irrilevante ai fini della riuscita del tutto), in modo da farvi capire se quel dato libro possa fare per voi.
Ovviamente i miei sono giudizi del tutto personali e soggettivi.
Per ritrovare tutti i libri di cui parlerò man mano basterà che scendiate qui sotto e clicchiate sui vari link che vi rimanderanno al post in cui parlo del libro. Oppure potrete selezionare “Letto, fatto!” tra le etichette presenti nella colonna di destra del blog, e compariranno tutti i post relativi scritti in ordine di tempo.

Mi piacerebbe potervi evitare di acquistare un sacco di libri-delusione, come è capitato a me, risparmiando spazio sugli scaffali ed anche un po’ di soldi.
E magari che, con quei soldi risparmiati, possiate acquistare altri libri, forse leggermente più cari (e mica sempre poi i più cari sono i migliori, ma a volte succede), ma che contengano qualcosa per cui valga la pena spendere.

La foto che vedete in testa al post sarà il logo di questa rubrica, che lascerò anche nella colonna di destra del blog: cliccandoci sopra si arriverà qui.

Spero che l’idea vi piaccia. Non so ancora con che frequenza riuscirò a postare, visto che sono post che richiedono un bel po’ di lavoro, ma le intenzioni sono le migliori.



LIBRI RECENSITI FINO AD ORA


Tartine Bread (di Chad Robertson)
tartine-bread

Biscotti (di I. Chovankova)
2318453

Tiramisù e Chantilly (di L. Montersino e R. Sammartini)
tiramisu e chantilly

Pane (di R. Bertinet)
Pane

Torte salate, dolci e co. (di Ilona Chovankova)
ilona

Panificando (di P. Giorilli ed E. Lipetskaia)
panificando

Torte dolci e salate (di Maxine Clark)
maxine

Patisserie (di Christophe Felder)
libro