logo

Overnight doughnuts

Print page

[Scroll down for the english version of the recipe]

Quando sei in quarantena e cerchi di uscire di casa solo ed esclusivamente per fare la spesa e pochissime altre commissioni imprescindibili, di tempo ne hai tanto. E se si aggiunge che in casa c’è anche un bimbo di 7 anni abituato a “mamma, cos’hai preparato oggi per merenda?”, “mamma, cosa fai per domani a colazione?”, ecco, il tempo passato in cucina probabilmente si moltiplica. Una volta che hai ripulito casa da cima a fondo, stirato e fatto qualche altro repulisti che rimandavi da troppo tempo, perché non chiudersi in cucina e regalarsi qualcosa di buono?

Questi doughnuts si possono preparare la sera prima e cuocere il giorno successivo. Godono del riposo in frigo, ed il giorno seguente basterà tagliare le ciambelle, lasciarle lievitare un’oretta e poi friggerle. Nelle foto non si vede benissimo, ma sono ricoperte di una glassa alla vaniglia leggerissima, che forma un velo dolce irresistibile senza l’eccesso che danno le glasse ultra dense (a me piacciono entrambe, ma posso capire che non sia così per tutti).

Regalateveli.

OVERNIGHT DOUGHNUTS

Ingredienti per una 15ina di ciambelle + i ritagli per voi 🙂

400 gr di farina 00
100 gr di farina manitoba (o forte, con W340)
190 gr di latte intero
50 gr di burro a temperatura ambiente, soffice soffice
80 gr di zucchero semolato
1 cucchiaino di sale
3 gr di lievito di birra secco (o 9 g di lievito fresco)
2 uova codice 0
1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia o semi della bacca

 glassa alla vaniglia

375 g di zucchero a velo
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
20 g di burro fuso
latte q.b (circa 90 g, o quanto ne servirà per una glassa piuttosto fluida)

olio di arachidi per friggere

Preparazione

Mettere il burro in un pentolino e farlo sciogliere, aggiungere il latte, spegnere il fuoco e lasciar riposare.
Nella ciotola della planetaria mettere le farine, lo zucchero, il sale, il lievito e mescolare quel tanto da uniformare le polveri.
Aggiungere il latte e mescolare a media velocità, aggiungere le uova e la vaniglia ed impastare fino a che il tutto sarà omogeneo.
Impastare fino ad avere l’impasto perfettamente incordato (si attorciglierà completamente al gancio impastatore) .
Impastare leggermente a mano, fare una palla, porre in una ciotola e coprire con pellicola: mettere a lievitare a temperatura ambiente per 2 ore, poi riporre in frigo e lasciar riposare tutta la notte.
Il mattino seguente riprendere l’impasto e posizionarlo su una spianatoia leggermente infarinata: stendere col mattarello fino ad uno spessore di circa 1 cm e ritagliare i donuts con l’aiuto di due coppapasta (ho usato un diametro 7,5 cm e un 3,5 per il foro centrale).
Mettere le ciambelline su una placca foderata di carta forno, coprire nuovamente con pellicola e lasciar lievitare per circa 60 minuti.
Portare a temperatura l’olio (l’ideale sarebbero 170°) e tuffarci i donuts: pochi pezzi alla volta, 3-4 al massimo, così da non abbassare troppo la temperatura dell’olio.
Una volta cotti scolarli e passarli velocemente su carta da cucina. Preparare la glassa e tuffarci le ciambelle una alla volta, foderandole completamente e lasciandole poi scolare su una griglia, per permettere alla glassa eccedente di colare via.

Le pallotte ottenute dalle ciambelle, anziché impastarle nuovamente, le ho fritte e rotolate in zucchero semolato e cannella 🙂

ENGLISH VERSION

OVERNIGHT DOUGHNUTS WITH VANILLA GLAZE

Ingredients for about 15 pieces

400 g all purpose flour
100 g bread flour (W340)
190 g full fat milk
50 g unsalted butter, room temperature
80 g granulated sugar
1 ts kosher salt
3 g active dry yeast
2 eggs
1/2 ts vanilla extract

ingredients for your vanilla glaze

375 g confectioner’s sugar
1 ts vanilla extract
20 g melted butter
90 g full fat milk, or enough for a really loose glaze

vegetable oil for frying

Instructions

Melt the butter in a small saucepan, remove from heat, add the milk and set aside.

In the bowl of your stand mixer add flours, sugar, salt, yeast and mix for a few seconds, with the hook attchment.
Add in the milk and knead on medium speed, add the eggs and the vanilla extract: once the dough has come together, continue to kneed in the mixer for about 8-10 minutes. The dough should look very soft and smooth.
Turn the dough out of the bowl, knead with your hands to form a ball, dump it in a large bowl, cover with plastic wrap and let it rise at room temperature for about 2 hours. Then, put the bowl in the refrigerator overnight.

The next morning, take the dough out of the fridge, dump it out of the bowl onto a lightly floured countertop and roll out to 1/2 inch thick. Cut out the doughnuts using a dough cutter.
Put the doughnuts onto a baking sheet lined with parchment paper, cover with plastic wrap and let rise, room temperature, for about 1 hour.
Pour enough vegetable oil into a large, deep saucepan to come up the sides 2 inches. Heat the oil to 350-360°F (175-180°C).

Place 2 or 3 doughnuts into the hot oil. Let the doughnuts cook in the hot oil until the bottom is a deep golden brown, 3 minutes approximately.
Using a slotted spoon, gently flip the doughnuts over in the oil and cook another 3 minutes until both sides are golden brown. Using the slotted spoon, transfer the doughnuts to paper towels to drain. 

**Do your best to keep the temperature of the oil between 350-360 degrees. **
Wait 10 minutes before popping them in the glaze.

VANILLA GLAZE

Simply combine melted butter, vanilla, powder sugar and milk. Combine until the glaze is smooth.

 

  • Reb dice:

    Pubblicato: 29 Ottobre 2012


    Evviva la versione fornosa (che qui, al solo pensiero di pulire e puzzare post frittura, viene la pellagra) ed evviva queste meraviglie di fotine!
    ps: la adoratissima Genny 'dillà' mi chiede da dove provengano le mitiche forbicine..e mo' chi glielo dice?? buahahah!

  • Kittys Kitchen dice:

    Pubblicato: 29 Ottobre 2012


    sono una vera sostenitrice di homer in questo! ... E va bè ovviamente del tue blog, foto meravigliose e ricetta golosissima! Non sembrano niente male quelli fatti in forno.

  • Sarah FragolaeLimone dice:

    Pubblicato: 29 Ottobre 2012


    Zitta va Reb, che la mia unica salvezza col fritto è proprio che odio prepararlo, altrimenti avrei un fegato devastato e peserei giusto quei 150 kg per gamba :D

    p.s: quelle forbicette colpiscono al cuor peggio di una stilettata, adorable. :)))

  • Sarah FragolaeLimone dice:

    Pubblicato: 29 Ottobre 2012


    In effetti quelli al forno non sono male per nulla Kitty: chiaramente quelli fritti hanno una scioglievolezza che al forno non si ottiene, ma direi che sono un'ottima alternativa se non si ama il fritto o semplicemente si detesta farlo in casa (e qui mi chiamo presente: limito proprio alle voglie estreme le preparazioni)...e grazie dell'attestato di stima, apprezzatissssssimo :)))

  • Ritroviamoci in Cucina dice:

    Pubblicato: 29 Ottobre 2012


    Mi hai fatto sorridere con questo post.
    Ti ho immaginata col pancione tutta intenta in queste manovre.
    Io adoro le ciambelle e ne ho parlato sul blog proprio questo mese perchè avevo scoperto delle ciambelle nuove che non sono propriamente le classiche deliziose che hai preparato tu - e che fammelo dire, ti sono venute troppo bene e io col cavolo che le facevo uscire di casa - ma che negli ultimi anni si trovano in commercio nelle grandi catene.
    Un abbraccio.

  • Sarah FragolaeLimone dice:

    Pubblicato: 29 Ottobre 2012


    Guarda, tu non sai la fatica che ho fatto nel vederle andar via, è stato un dolore vero, solo che temevo di più il dolore delle sprangate del ginecologo alla successiva pesata :D (che poi sono stata bravissima -e lo ammetteva anche lui- perché in tutta la gravidanza ho preso giusto quei 10 kg... Se avessi dato retto alla gola, ne avrei presi almeno il doppio!).

  • Marta dice:

    Pubblicato: 29 Ottobre 2012


    uh bene, per la mia panzetta di cinque mesi quelli al forno andranno benissimo! :D

  • Sarah FragolaeLimone dice:

    Pubblicato: 29 Ottobre 2012


    Nooooooooooooooooooooooo: dai Marta, sei incinta???? Non lo sapevo, che bello!!! Tantissimi auguri allora e...sì, quelli al forno sono decisamente più consigliabili :P
    Un bacione sul pancino :)))

  • Marta dice:

    Pubblicato: 29 Ottobre 2012


    siiii di una bimba! ;) grazie!!!

  • SQUISITO dice:

    Pubblicato: 29 Ottobre 2012


    le ciambelle di homer....se le vedesse mio figlio!!!!
    bravissima!
    un bacio

  • Lucia dice:

    Pubblicato: 29 Ottobre 2012


    Queste foto mi hanno davvero incantato. Ancora complimenti! Homer ti farebbe l'applauso, ma siccome lui non c'è... te lo faccio io! :-)

  • AntonellaCioccomela dice:

    Pubblicato: 29 Ottobre 2012


    Grazie Sarah.. volevo proprio chiederti se potevano essere fatti in forno..devo dire che anche quelli al forno sembrano ottimi (piacerebbero anche ad Homer penso).. li proverò. Ciao!

  • Piovonopolpette dice:

    Pubblicato: 29 Ottobre 2012


    Ma che meraviglia *_* Ne vorrei una adesso... al forno, così mi sento meno in colpa! :)

  • elisabetta pendola dice:

    Pubblicato: 29 Ottobre 2012


    quali saranno più buoni??? uhmmmm indecisione!!! ;)

  • sere dice:

    Pubblicato: 30 Ottobre 2012


    uh, anche i miei ricordi si destano. e l'acquolina pure! ne ho una ricetta di cui provai la cottura in forno ma si rivelò un disastro. Allora provo con la tua, e... pancia mia fatti capanna!!

  • Gio dice:

    Pubblicato: 30 Ottobre 2012


    mi homerizzerei volentieri con le tue ciambelle! :D

  • Morena dice:

    Pubblicato: 31 Ottobre 2012


    No ma....ne vogliamo parlare??
    Parliamone perchè è dalla settimana scorsa che ho voglia di ciambelle fritte e tu mi schiaffi queste davantial naso..nun ze pò!!:-))
    Un abbraccio!

  • Serena [verdepomodoro] dice:

    Pubblicato: 31 Ottobre 2012


    mamma se sono buoni! io le avevo sembre snobbate e poi ne ho assaggiata una negli states. AMORE. Come quando assaggiai la mia prima fetta di bacon in un panino al tacchino.

  • Fausta dice:

    Pubblicato: 1 Novembre 2012


    D'oh!!! Davvero super,al forno poi perfetti.Bravissima,un bacione.

  • Milena dice:

    Pubblicato: 2 Novembre 2012


    quando vedo le donuts....mi sento tanto Homer!!!! sono fantastiche!!!!
    baci bella mammina!

  • eli dice:

    Pubblicato: 5 Novembre 2012


    Sono irresistibili!
    La versione al forno, forse sarà meno gustosa, ma dalle foto direi che non è niente male e salva la cucina dalla devastazione della frittura!
    :))))

  • Ska dice:

    Pubblicato: 29 Gennaio 2013


    Fatti!!! Buoni buoni buoni!
    Lo scorso we ho svaligiato il tuo blog di ricette... ahahha

    http://ilmondodalmioufficio.blogspot.com/b/post-preview?token=GVFDiDwBAAA.I4--mMhOvwbBHoZvrdbqVw.7Bs023rXS9ppcOctvMtUuA&postId;=4568991194482530185&type;=POST

  • Sarah FragolaeLimone dice:

    Pubblicato: 29 Gennaio 2013


    :D sono qui apposta per esser saccheggiate, mica a prender polvere! :)))

  • veronica dice:

    Pubblicato: 15 Settembre 2013


    una favola mamma mia e se veramente li avresti fatti nel periodo della gravidanza li avresti mangiati tutti e 15...sono una vera tentazione come non mangiarli anche quelli al forno che io preferisco .... :)

  • Carla dice:

    Pubblicato: 28 Ottobre 2013


    Li ho fatti ieri, al forno (ah, la dieta...) e dalla velocità con cui sono finiti deduco che sono venuti abbastanza bene. Quindi grazie mille per la ricetta, preziosa e precisa. Alla prossima!

  •  

    Dettagli Post

    Pubblicato: 25 Marzo 2020

    By:

    Commenti: 25

    Categorie Post

    Etnico, Finger food