logo Sarah’s Kitchen Stories

BUNDT ALLA VANIGLIA

Print page

[Scroll down for the english version of the recipe]

Questo blog è nato nel febbraio 2009 (!!!).
Sono passati quasi 10 anni, e come nelle stagioni della vita, anche qui si sono attraversati momenti ed interessi diversi.
All’inizio il desiderio era quello di mettere in sicurezza le ricette di famiglia o realizzate con successo, per evitare i pericolosissimi foglietti volanti sparsi un po’ ovunque, e spesso gettati per sbaglio insieme ad altre cartacce.
Poi, la voglia di sperimentare le ricette altrui, seguita da quella di realizzarne di nuove.
Una volta passate, la voglia di cimentarsi con ricette tecnicamente più complesse, poi c’è stata la fase degli ingredienti particolari o strani.
Ci sono stati diversi mesi di stanca, qualche anni fa, legati ad un risvolto tanto imprevisto quanto drammatico della mia vita, poi pian piano il desiderio di tuffarmi di nuovo in qualcosa di leggero e che sempre mi aveva appassionata, la cucina e la fotografia.
Ultimamente ho ripreso in mano il lievito naturale: per la prima volta, lo sto seguendo con costanza, tanto che è da luglio che me ne occupo e lo tengo costantemente fuori dal frigo, perché panifico con una certa regolarità (almeno 2 volte settimana).

Se mi guardo indietro, tutti gli avvenimenti rilevanti della mia vita, splendidi od orribili, sono in qualche modo incisi anche qui, anche se sono meno evidenti a chi legge.

Il Natale è sempre stato un momento magico per me, anche da adulta.
La magia si è rinnovata ulteriormente dopo la nascita di mio figlio, ed anche se quest’anno non sento granché lo spirito natalizio, cerco comunque di creare l’atmosfera, per farla vivere a lui e cercare di rinnovarla per me.

Questo cake è quanto di più calorico riusciate ad immaginare.
Non spaventatevi, per due ragioni:
– lo stampo è gigantesco, e se si vuole ottenere un dolce molto scenografico è bello che sia grande. E’ una dose che vi permetterà di ottenere un dolce per almeno 8-10 persone, ed è estremamente ricco, ragion per cui non se ne mangiano fette molto grandi.
– potete sempre farlo dimezzando le dosi 🙂

BUNDT ALLA VANIGLIA

Ingredienti per uno stampo Nordicware (sono molto alti e capienti, l’equivalente di 10 tazze, circa 2 litri)

380 g di farina 00
340 g di burro a temperatura ambiente
280 g di zucchero semolato
1 bustina (16 g) di lievito
6 uova
4 g di sale
1 cucchiaio di pasta di vaniglia (oppure i semi di 1 bacca)
160 g di latte intero, temperatura ambiente
20 g rum scuro

Procedimento

Preriscaldare il forno a 175°C.

Nell’impastatrice (e frusta) mescolare burro e zucchero.
Impastare fino a che il composto sarà soffice e spumoso.
Aggiungere lievito e sale ed incorporarli al composto di burro.
Aggiungere ora le prime 3 uova, una alla volta, senza aggiungere la successiva finché la precedente non sarà incorporata.
Aggiungere 2 cucchiai di farina, poi il quarto uovo.
Impastare bene, poi nuovamente 2 cucchiai di farina ed il quinto uovo.
Impastare, ed aggiungere ancora 2 cucchiai di farina e l’ultimo uovo.
Aggiungere ora 1/3 circa della farina rimanente e metà del latte ed impastare fino ad avere il composto omogeneo: ripetere l’operazione, e terminare poi con la farina rimanente.
Da ultimo aggiungere la vaniglia, ed impastare ad alta velocità per circa 1 minuto.

Imburrare benissimo uno stampo da bundt (nel mio caso, questo), versare il composto e cuocere a metà forno per circa 1 ora (fare la prova stecchino prima di estrarla dal forno, mi raccomando).

Lasciar raffreddare 10 minuti, poi capovolgere lo stampo su una gratella e lasciar raffreddare completamente.
Il dolce è già zuccheroso di suo, eviterei l’aggiunta di ulteriori glasse.
Una leggerissima spolverata di zucchero a velo lo rende sufficientemente scenografico.

ENGLISH VERSION

VANILLA BUNDT CAKE WITH RHUM (for a 10-12 cups cake pan)

Ingredients
380 g all purpose flour
340 g unsalted butter, at room temperature
280 g caster sugar
6 large eggs, room temperature
160 g milk
20 g dark rhum
16 g baking powder
4 g kosher salt
1 tablespoon vanilla extract or vanilla bean paste

Preheat the oven to 350°F.
Put butter and sugar in a large mixing bowl and beat together at medium speed until the mixture looks fluffy and pale.
Add the baking powder and salt, mixing just to combine.
With the mixer running at medium speed, add the first three eggs to the butter/sugar mixture one at a time: add each egg only after the other is absorbed into the mixture.
Add 2 tablespoons of the total flour to the bowl after the third egg, and mix until combined.
Add the fourth egg, mix until absorbed, mix in again another 2 tablespoons of flour. Continue the same way with the fifth and sixth eggs, alternating the egg with 2 tablespoons of the flour.
Add the vanilla (or vanilla bean paste) to the batter.
Add one-third of the remaining flour to the batter, beating gently to combine.
Mix the rhum with the milk.
Gently beat in half the milk. Repeat mixing in another third of the flour, then the remaining milk. Stir in the remaining flour.
Beat until the batter is smooth and fluffy, about 30 seconds at medium-high speed.
Grease a 10- to 12-cup Bundt pan very well and scoop the batter into the prepared pan, smoothing the top with a spatula.
Bake the cake for 60 minutes, until it’s starting to brown, appears set on top, and a toothpick or long skewer inserted into the center comes out clean.
If the cake appears to be browning too quickly, cover it with foil for the final 15 minutes of baking.
Remove the cake from the oven, and gently loosen its edges using a heatproof spatula. Let it cool in the pan for the first 10 minutes, then turn the pan over onto a cooling rack and allow it to cool completely.

Store leftover cake, well wrapped, at room temperature for several days.

 

Dettagli Post

Pubblicato: 2 dicembre 2018

By:

Commenti: 0