logo Sarah’s Kitchen Stories

Gelato furbo…

Print page

…senza gelatiera e con soli 3 ingredienti (volendo ne bastano 2, ma io alla vaniglia non riesco a rinunciare :)).
Ho la gelatiera, di quelle anche piuttosto serie, ma spesso e volentieri la voglia di recuperarla per metterla in funzione è poca.
Non siamo grandi consumatori di gelato, in casa, e proprio per questo se ci viene voglia di mangiarlo ci dirigiamo nelle nostre gelaterie preferite e lo prendiamo lì.
I gelati confezionati non li ho mai in casa, non ci piacciono molto ed il mio bimbo non è un appassionato in genere.
Tutte queste ragioni messe insieme fanno sì che, se per un caso eccezionale io senta il desiderio irrefrenabile di gelato, finisca per desistere e farmelo passare.
Essendo però un’attenta e golosa fruitrice della Rete, mi sono imbattuta più volte in fantomatici gelati senza gelatiere. Ho voluto provare quello che più mi allettava, perché non solo è senza gelatiera, ma si realizza in 5 minuti e con 3 ingredienti, due dei quali ho praticamente sempre in casa: latte condensato e vaniglia. Aggiungeteci la panna fresca ed il gioco è praticamente fatto.

cornetti decorati

Se poi volete rendere il giochino anche più divertente (e goloso), potete personalizzare i vostri coni con cioccolato e granelle varie.
Tutto facilissimo, tutto buonissimo.

cono vaniglia

GELATO FURBO

1 lattina di latte condensato zuccherato (circa 400 g)
500 ml di panna
1 bacca di vaniglia

cioccolato fondente e mompariglia per decorare i coni

Preparazione

PicMonkey Collage

Preparare i coni.
Sciogliere del cioccolato fondente col microonde o a bagnomaria. Immergere i coni, rimuovere il cioccolato eccedente ed immergere nuovamente i coni nella mompariglia. Lasciare rassodare, magari mettendo i coni in frigo per i primi 10 minuti.

Preparare il gelato.
Aprire la bacca di vaniglia, recuperare i semi e metterli nella ciotola in cui si monterà la panna a neve.
Versare il latte condensato in un’altra ciotola ed aggiungere la panna un po’ alla volta, mescolando con una spatola dal basso verso l’alto.
Versare il tutto in un contenitore adatto al freezer, coprire con carta forno e riporre in freezer.
Lasciarlo solidificare dalle 6 ore a tutta la notte.
Io mi trovo bene preparando le palline quando il gelato non è ancora completamente sodo, dopo circa 5 ore di freezer: faccio le palline, le metto nel contenitore, copro con pellicola e rimetto in freezer fino al momento di consumare.
Così facendo ho subito pronte delle palline di gelato perfette, sia per il cono che per le coppette, senza dover attendere che scongeli un po’ per porzionare.

palline gelato

 

Dettagli Post

Pubblicato: 27 luglio 2015

By:

Commenti: 0