logo Sarah’s Kitchen Stories

Le ultime mele, poi smetto :)

Print page

Le ultime mele, poi smetto :)

Un dolce con le mele, in extremis.

Sì, perché ormai è tempo di dedicarsi a tutt'altra frutta, quella meravigliosa varietà che primavera ed estate regalano.

Qui le mele non mancano mai, sia perché si conservano benissimo, sia perché piacciono molto al mio bimbo: lui dev'essere una sorta di vegetariano inconsapevole, ama moltissimo frutta e verdura mangiate in purezza, e mi godo la cosa finché dura.

Visto che in questi giorni il tempo è ballerino, passando da sole e 24° a pioggia e 9°, capita ancora di aver voglia di dolci alle mele, quelli che tanto spesso ci accompagnano durante l'inverno.

Così è nata l'idea di questa crostata briochata, con un ripieno di mele e fragole a cui ho aggiunto della confettura.

La brioche è relativamente light (per quanto possa esserlo un simile prodotto), realizzata senza burro, con un poco di panna acida e yogurt greco.

Potete abbondare molto più con la frutta, a me piaceva con dosi modeste, in cui frutta ed impasto sono piuttosto bilanciati.

Vi volevo anche parlare di uno strano aggeggio che compare nella prossima foto: vi dice qualcosa?

Le ultime mele, poi smetto :)

Avete mai sentito parlare del Chemex?

Per tutti quelli che amano il caffè lungo, all'americana, ma più intenso, questo è il prodotto che fa per voi. E' una sorta di ampolla a cui si aggiunge un filtro, il caffè macinato e vi si versa sopra l'acqua bollente.

Il caffè ha un sapore più leggero, non ha retrogusti amarognoli o di bruciato, è molto piacevole, soprattutto a colazione. Per una come me, poco avvezza al caffè espresso (ma che lo beve in pratica solo per riuscire a tenere gli occhi aperti) è davvero fantastico, oltre che bellissimo. Se foste interessati, io l'ho acquistato su Amazon 🙂

Le ultime mele, poi smetto :)

CROSTATA BRIOCHE ALLO YOGURT CON MELE E FRAGOLE

Ingredienti per uno stampo da crostata da 28 cm di diametro

per la brioche

250 g di farina 1

120 g di yogurt greco intero

80 g di panna acida

70 g di zucchero (dark brown sugar, quello con ancora la melassa dentro)

pizzico di sale

1 uovo

2 g di lievito di birra disidratato

per il ripieno

2 mele (nel mio caso Pink Lady)

7-8 fragole fresche

2-3 cucchiai di confettura di fragole

1 cucchiaio di burro

1 cucchiaino di zucchero vanigliato

per finire

1 cucchiaio di yogurt greco intero

1 cucchiaino di zucchero vanigliato

1 cucchiaino di confettura di fragole

mandorle in lamelle

granella di zucchero

Le ultime mele, poi smetto :)

Preparazione

Nella ciotola della planetaria mescolare farina, zucchero, lievito e sale.

Azionare (con impasti così morbidi tendo ad usare il gancio K, ma si può usare anche il gancio ad uncino apposito per lievitati) ed aggiungere tutti i liquidi e i semi di vaniglia un po' per volta: aggiungendo i liquidi man mano si permette alla farina di assorbirli meglio.

Una volta messi tutti gli ingredienti lasciar lavorare la macchina per una 15ina di minuti o finché l'impasto non sarà perfettamente incordato, ossia si sarà attorcigliato attorno al gancio lasciando la ciotola pulita.

A questo punto con l'aiuto di una spatola ho dato una leggera impastata al tutto, raccogliendo l'impasto dai bordi e portandolo verso il centro della palla.

Coprire con della pellicola e mettere in frigo qualche ora.

Tagliare le mele a fettine, metterle in padella con burro e zucchero e cuocere per qualche minuto. Sfumare con un po' di rum scuro, lasciar evaporare l'alcol e spegnere il fuoco. Lasciare raffreddare.

Pulire le fragole e tagliarle a tocchetti.

Prelevare dal frigo l'impasto e stenderne i 2/3 col mattarello, foderarci la teglia scelta, riempire con le mele ormai fredde, le fragole fresche e la confettura. Stendere l'impasto rimanente per ottenere un coperchio da sistemare sul tutto: chiudere bene ai lati.

Mescolare lo yogurt restante con lo zucchero e la confettura di fragole, spennellare sul dolce, spolverizzare le mandorle e la granella e fare un forellino al centro, così che il vapore che si svilupperà in cottura possa sfogare.

Portare il forno a 200° ed infornare per 20-25 minuti.

Le ultime mele, poi smetto :)

 

  • Anna dice:

    Pubblicato: 14 Maggio 2014


    Buongiorno! Interessante questa crostata, da provare sicuramente. Complimenti per il tuo blog.
    Buona giornata Anna

  • martina dice:

    Pubblicato: 14 Maggio 2014


    Eh ho capito che ci sono altri frutti adesso...ma la mela è sempre la mela ;) A me piacciono troppo i dolci con le mele, e questa tua è davvero buonissima!

  • LUISA dice:

    Pubblicato: 15 Maggio 2014


    mi incuriosisce l'uso della simil brioche al posto della frolla..
    poi quando dici mele, conme non sbagli mai!
    da provare

  • Luca&Sabrina dice:

    Pubblicato: 20 Maggio 2014


    Mi è piaciuta subito questa crostata, ho già preso nota per non dimenticarmela e soprattutto perchè la metto in cantiere in settimana, se riesco domani stesso. Non ho uno stampo 28, userò il 26, verrà leggermente più alta. Le mele vanno forte anche in casa nostra, ieri Alice Ginevra piangeva perchè in casa non c'erano e il papà è andato a comprargliene una cassetta da 3 kg. Anche a lei piacciono molto i dolci fatti in casa, quelli tradizionali da forno, mentre le torte decorate le ama meno.
    Bacioni da Sabrina&Luca

  • Inco dice:

    Pubblicato: 2 Giugno 2014


    Gnammm.che bontà questo dolce con le mele.
    Mi piacciono un sacco le torte di mele.. la tua è speciale.
    buona serata.
    Inco

  • Inco dice:

    Pubblicato: 2 Giugno 2014


    Opss!! Ecco il mio indirizzo giusto

  •  

    Dettagli Post

    Pubblicato: 14 Maggio 2014

    By:

    Commenti: 6

    Categorie Post

    dolci, Torte