logo Sarah’s Kitchen Stories

Altro che cibo per uccellini!

Print page

039editedtesto

Succede che non hai mai mangiato il miglio in vita tua, che pensavi fosse solo cibo per uccelli , che nemmeno lo guardavi se ti capitava sott’occhio sugli scaffali del supermercato, o addirittura non ricordi nemmeno se l’hai mai visto.
Poi succede che diventi mamma, che cresci il tuo bimbo in una sorta di autosvezzamento, che vuoi aprirgli il più possibile un mondo importante come quello dell’alimentazione, che vuoi sfruttare al meglio ciò che il cibo a disposizione può dare, in particolar modo i cereali. Lo vedi curioso, interessato a quel che mangiano i grandi, e che succede?

032editedtesto

Succede che i grandi iniziano a mangiare in maniera più sana per poter dare anche a lui la sua parte.
Ecco, con l’arrivo del mio bimbo ho iniziato ad incuriosirmi su alimenti che prima a stento avevo sentito nominare ed ho scoperto che il miglio mi piace un sacco.
Ha un sapore delicato, non so perché il mio palato lo accosta al semolino ed alla polenta. E fa un sacco bene, leggere per credere.
Ora, non è che non si faranno più dolci qui, eh? C’è un limite a tutto! Però ecco, mi piace l’idea di poter fare cose alternative con ingredienti da scoprire.
E voi?
Avete scoperto di recente di amare qualche ingrediente in particolare?


030editedtesto

POLPETTINE DI MIGLIO CON VERDURE E FORMAGGIO

Ingredienti per circa 25 polpettine
100 gr di miglio
brodo vegetale
olio
sale, pepe

per le polpette
1 carota
1 zucchina media (solo la parte verde)
1 scalogno
1 patata media
2 asparagi
1 manciata di piselli
100 gr di Asiago stagionato (il mezzano)
vino bianco
olio
(1 uovo)

Panko (o pangrattato)

Preparazione

Per prima cosa pulire e tagliare in dadini piccini tutte le verdure.
Scaldare leggermente poco olio in padella e metterci lo scalogno: rosolarlo leggermente, poi aggiungere le verdure e farle insaporire un minuto.
Sfumare con poco vino bianco (sì, si può anche se le mangia un bimbo: l’alcool evapora totalmente in cottura), poi aggiungere un poco d’acqua e portare le verdure a cottura. Una volta cotte tenere da parte.
Scaldare la stessa padella, mettere un niente di olio extravergine e tostare il miglio, come si farebbe per un risotto.
Aggiungere brodo vegetale bollente e cuocere per circa 18-20 minuti, esattamente come per cuocere un risotto.
Tenere il miglio abbastanza asciutto una volta cotto.
Mettere da parte e lasciare intiepidire, nel frattempo tagliare a dadini piccini anche il formaggio.
Ad elementi freddi unire il miglio con le verdure ed il formaggio e regolare di sale e pepe.
Per ottenere crocchette più compatte aggiungere uovo quanto basta, le mie sono fatte senza e tendono un po’ ad appiattirsi.
Fare le polpette, rotolarle nel panko (o nel pangrattato) e tenere da parte.
Scaldare il forno a 180°, mettere le polpette su una teglia foderata di carta forno, versare un niente di olio su ognuna ed infornare per circa 20 minuti o fino a colorazione.

037editedtesto

 

  • miciapallina dice:

    Pubblicato: 24 giugno 2013


    Bello!!!!
    Sone le stesse polpettine di miglio che faccio io!!!
    Ugualissime!
    Tranne patata e uovo!!!....
    Trovo favoloso il modo in cui "in famiglia" le cose girano e si ritrovano, come in uno splendido girotondo!!!!
    Grande Mamma Sarah!
    nasinasi

  • SQUISITO dice:

    Pubblicato: 24 giugno 2013


    non le ho mai fatte...sembrano ottime!
    bacione

  • ELel dice:

    Pubblicato: 24 giugno 2013


    Per il tuo stesso motivo sono due anni che ho a che fare con alimenti nuovi, dieta sana, poca carne, tanta verdura e pochi alimenti industriali. Si sta benissimo!

  • Peanut dice:

    Pubblicato: 24 giugno 2013


    Le polpettine di miglio sono state una grande scoperta anche per me! Mangiarlo come cereale in un primo piatto non è il massimo, ma in questo tipo di preparazioni tira fuori il meglio di sè. Un ottimo legante, senza bisogno di uova, è davvero miracoloso! ;)

  • LaTata Debora dice:

    Pubblicato: 24 giugno 2013


    sai che non ho mai mangiato il miglio? devo dire che la tua proposta mi tenta parecchio :)

  • Giuli dice:

    Pubblicato: 25 giugno 2013


    Da provare! Oltretutto sono cotte al forno, niente fritto!
    Quando ho letto il tuo articolo ho sorriso per un attimo... io da piccola i biscottini di miglio per il canarino li mangiavo!
    Ricordo quel sapore dolciastro... non erano male!
    Grazie per la ricetta!

  • Andrea - Shoot Kitchen dice:

    Pubblicato: 25 giugno 2013


    Quasi quasi li provo...e li fotografo anche! :)

  • Fausta dice:

    Pubblicato: 26 giugno 2013


    Sicuramente da provare,troppo invitanti.Le foto poi sono dei veri e propri capolavori.Un abbraccio e buona serata.

  •  

    Dettagli Post

    Pubblicato: 24 giugno 2013

    By:

    Commenti: 8

    Categorie Post

    Finger food, Piatto unico