logo Sarah's Kitchen Stories

Soffice, profumata, golosa torta di mandorle


002editedtesto
Stampo cake Emile Henry

Da piccola confesso di aver avuto forti predilezioni per il junk food, o più che altro mi lasciavo abbindolare facilmente da quel che la pubblicità mi vendeva.
Mi perdevo via, affascinata da giocattoli ed amenità di varia natura.
Una delle mie passioni, trasformatasi con gli anni in trauma infantile, erano i Sofficini: adoravo la parte della pubblicità in cui con la forchetta si pigiava su questa golosa mezzaluna e lei, in tutta risposta, faceva un bel sorrisone al formaggio :D
Ecco, ogni santissima volta che riuscivo a farmeli comprare provavo a fargli fare quel sorriso, e mai che ci sia riuscita una volta!
Ah, dannata pubblicità ingannevole…
Vi chiederete che cappero centri in questo post la storia dei sofficini e del sorriso.. Beh, se continuerete a scorrere lo capirete nell’ultima foto :D.
E voi?
Avete avuto sonore delusioni da piccoli, facendovi fregare da qualche spot tv?

Per entrare nel merito di questa ricetta invece, un dolce di quelli che sanno tanto di casa: morbidi, profumati, rustici, con la confettura.
Sono il genere di dolce che prediligo.
In questo caso una soffice torta alle mandorle farcita di confettura di albicocche….felice.
Leggere la ricetta (e guardare le foto) per credere :).

torta (2)editedtesto
Stampo cake Emile Henry

TORTA DI MANDORLE E CONFETTURA DI ALBICOCCHE

Ingredienti per uno stampo da cake di 28 cm circa

230 gr di farina 00
100 gr di farina di mandorle
120 gr di zucchero
80 gr di burro morbido
2 uova
150 gr di latte
10 gr di lievito per dolci
vaniglia (semi della bacca)
qualche goccia di essenza di mandorla amara (non è indispensabile ma ci sta bene)
pizzico di sale
4-5 cucchiai di confettura di albicocche

per finire
due manciate di mandorle a scaglie
2 cucchiai di confettura di albicocche

Preparazione

In una ciotola (o nell’impastatrice) mescolare il burro morbido con lo zucchero fino ad avere una crema.
Unire un uovo alla volta, aggiungendo il secondo solo quando il primo sarà stato assorbito dall’impasto.
In una ciotola a parte mescolare la farina 00, la farina di mandorle, il sale ed il lievito.
Aggiungere ora l’essenza di mandorla (se usata), la vaniglia e, alternati, il latte ed il mix di farine.
Imburrare uno stampo da cake e versarci circa metà impasto.
Creare una sorta di nicchia lungo tutto il dolce, dove si andrà a mettere la confettura, poi versarci sopra l’impasto rimanente.
Infornare a 180° per 30 minuti circa, facendo come sempre la prova stecchino (fare attenzione in questo caso, la confettura al centro potrebbe trarre in inganno).
Intanto tostare le lamelle di mandorle in un padellino antiaderente, senza grassi né altro, fino a colorazione desiderata: tenere da parte.
Una volta cotto il dolce, spennellarlo ancora caldo con la confettura rimanente e spolverizzarlo in superficie con le mandorle tostate.
Lasciar intiepidire e gustare (sconsiglio il consumo caldo, sia perché la confettura colerebbe ovunque al taglio, sia perché sarebbe a 1000° gradi e rischiereste l’ustione).

E per finire… Un bel sorriso alla confettura, altro che Sofficini! :)

Torta di mandorle e confettura di albicocche

 

  • I VIAGGI DEL GOLOSO dice:

    Pubblicato: 12 settembre 2012


    Si si ... è golosissima ... noi siamo esperti ;))
    Un saluto dai viaggiatori golosi ...

  • Isabeau dice:

    Pubblicato: 12 settembre 2012


    Splendido cake e splendide le foto, molto evocative, poetiche! Complimenti!

  • lumachino dice:

    Pubblicato: 12 settembre 2012


    È troppo bello ed "emozionante" questo dolcino!! Dà l'allegria giusta per cominciare la giornata!

  • Elisa @ Insalata di Sillabe dice:

    Pubblicato: 12 settembre 2012


    mmhhh, una torta rustica e casalinga, mi sembra l'ideale per colazioni e merende! Bellissime anche le foto, in stile un po' vintage :)

    Un caro saluto, Elisa

  • La cucina di Esme dice:

    Pubblicato: 12 settembre 2012


    golosissima!!!!!!!!!

  • Alice C. dice:

    Pubblicato: 12 settembre 2012


    Uh anch'io lo facevo con i sofficini! Però il sorriso non mi veniva mai bene e gli usciva una sorta di smorfia di formaggio...
    Comunque anch'io adoro questo genere di torte, e con quella sorpresa all'interno guadagna 1000 punti!
    Bravissima!

    Alice
    operazionefrittomisto.blogspot.it

  • Ciboulette dice:

    Pubblicato: 12 settembre 2012


    fortunatamente in casa mia non entravano i Sofficini, sennè penso che ci sarei rimasta amlissimo per il sorriso mancato. Devo dire che il junj mi ha fregato un po' più da grandicella, da piccoli eravamo davvero molto spartani (e per fortuna, dico col senno del poi :)

    Però i sofficini qualche tempo fa me li sono fatti in casa!! :-D

    Vabè, in realtà volevo dire che mi pice molto questa torta, e che visto che tra un po' avrò abbondanza di composta di prugne, potro dirti anche com'è la variante :)

    Un bacino al panzone!!

    Elvira

  • Valeria dice:

    Pubblicato: 12 settembre 2012


    ahahah la torta col sorriso!! fantastica! deve essere di uno squisito che non fa!

  • eli dice:

    Pubblicato: 12 settembre 2012


    Ricordo mio figlio che si accaniva per far sorridere i sofficini, faceva un incisione, poi schiacciava il sofficino per far uscire il formaggio (scarso) e riposizionava il lembo a mo' di sorriso. Era una roba pietosa, ma lui era tutto contento!
    La tua torta invece sorride benissimo!
    Che buona! Adoro i dolci alle mandorle!

  • Acquolina dice:

    Pubblicato: 12 settembre 2012


    un sorriso anche mangiandola, deliziosa!

  • Zonzo Lando dice:

    Pubblicato: 12 settembre 2012


    Eccome se sono rimasta fregata... più di una volta anche. Credo che sia stato per quello che sono diventata una patita dell'Home made :-) La tua torta è favolosa, bella e buona!! Bravissima

  • donatella dice:

    Pubblicato: 12 settembre 2012


    Che bella questa torta! Così calda, accogliente, rassicurante... Che bontà! That's Art Food, baby!!!

  • Vale - SaleQuBi dice:

    Pubblicato: 13 settembre 2012


    bastardissimi i sofficini!! anche io c'ho provato per anni senza mai riuscirci... -.-

  • Piovonopolpette dice:

    Pubblicato: 13 settembre 2012


    Ma che bella!!! bravissima :)

  • Sarah FragolaeLimone dice:

    Pubblicato: 13 settembre 2012


    I sofficini secondo me hanno mietuto più vittime di quanto si creda :D

  • Sarah FragolaeLimone dice:

    Pubblicato: 13 settembre 2012


    Cib, pure io me li ero fatti in casa, ma non ho trovato ancora la combinazione di formaggi che mi convince pienamente :) Il vantaggio di farseli in casa però è che non si spaccano tutti come tendono a fare i fetenti comprati. Insomma, tra che non sorridono e che si rompono in cottura sono una fregatura vera :D

  • Sarah FragolaeLimone dice:

    Pubblicato: 13 settembre 2012


    Creatura, un'altra vittima del mancato-sorriso-sofficino :)

  • Sarah FragolaeLimone dice:

    Pubblicato: 13 settembre 2012


    Vero che sono fetenti? Quante delusioni -_-

  • Sarah FragolaeLimone dice:

    Pubblicato: 13 settembre 2012


    Grazie a tutte :)

  • Gio dice:

    Pubblicato: 13 settembre 2012


    Buonissima questa torta.. sai, credo che i blog nascano anche dalla voglia di evitare la delusione di cibi che sembrano golosissimi e che poi invece si rivelano una ciofeca! Intendo dire, con alcuni blog si va proprio sul sicuro col risultato, è confortante no? =)
    A presto!

  • Profumi di Pasticci dice:

    Pubblicato: 14 settembre 2012


    complimenti, hai pubblicato una torta veramente golosa :))

    http://profumidipasticci.blogspot.it/

  • Paola Acquaviva dice:

    Pubblicato: 14 settembre 2012


    L'accostamento mandorle marmellata di albicocche mi attira, devo assolutamente provare questo dolce così invitante.Complimenti per le foto!Ciao Paola

  • Fausta dice:

    Pubblicato: 16 settembre 2012


    Un'abbinamento davvero golosissimo.Complimenti per le foto.
    A presto!

  • Laura Soraci Profumo di Sicilia dice:

    Pubblicato: 17 settembre 2012


    posso averne una fetta????? mamma che vogliaaaaaaaa bacioni LA
    http://www.profumodisicilia.net

  • Gio dice:

    Pubblicato: 18 settembre 2012


    che ingannevole la pubblicità! :)
    ottima invece la tua VERA torta!!!

  • Anonymous dice:

    Pubblicato: 18 febbraio 2013


    Ho preparato ieri questo cake e ne è rimasto meno della metà!!! Buonissssimo...la mandorla amara ci sta benissimo! Unico inconveniente è che la marmellata è collassata sul fondo,dove ho sbagliato?come posso evitarlo??Forse la "nicchia" per la confettura era troppo profonda?? Grazie per la ricetta XD Giustina

  • Sarah FragolaeLimone dice:

    Pubblicato: 18 febbraio 2013


    Ciao Giustina.

    Direi di sì, probabilmente il solco era troppo profondo oppure c'era poco impasto sotto e molto sopra. E' una questione di occhio. Fai conto che il solco basta sia profondo quel tanto da evitare che la confettura fuoriesca lateralmente, finendo sui lati dello stampo. E' questione di poco :) Sono contenta che vi sia piaciuta però :)))

  •  

    Dettagli Post

    Pubblicato: 12 settembre 2012

    By:

    Commenti: 27

    Tag Post

    Categorie Post

    colazione, Torte