logo Sarah’s Kitchen Stories

Voglia di piatti semplici…

Print page

Anche se a giorni alterni, posso affermare tranquillamente che il freddo è arrivato: e finalmente direi, visto che siamo a dicembre!
Col freddo la voglia di piatti caldi e sostanziosi aumenta (almeno per quanto ci riguarda).
Qualche giorno fa mamma mi dice che nel fine settimana vorrebbe fare i pizzoccheri.
“Perfetto, te li faccio io!”
“Davvero, sei sicura? Ti occupi tu della pasta?”
“Sì sì, ci penso io! Tu procurati gli altri ingredienti ed io penso alla pasta!”
Così è stato.
Pasta, patate, formaggio Bitto grattugiato, spinaci, parmigiano grattugiato, burro fuso e salvia.
Tutti ingredienti semplici.
Le patate tagliate a dadini e lessate così come nel caso degli spinaci (se preferite le verze agli spinaci usate quelle, a noi non piacciono), pasta scolata al dente e messa in una grande ciotola, alternandola agli altri ingredienti.
Mescolate tutto, porzionate e passate velocemente al forno o nel microonde per servire il piatto ben caldo.
Semplici e deliziosi.

Non ho le foto del piatto finito perchè l’abbiamo appunto mangiato da mamma ed ho dimenticato a casa la macchina fotografica, ma è veramente semplicissimo.
Della pasta però sì, quelle le ho ;o).

pizzoccheri 3

PASTA DI GRANO SARACENO (usata per i pizzoccheri)

Ingredienti

350 gr di grano saraceno
150 gr di farina 00
pizzicotto di sale
acqua q.b

Preparazione

Mescolate le due farine ed il sale, fate la fontana e versate al centro un po’ d’acqua.
Con una forchetta iniziate ad impastare, allargando man mano il cratere ed incorporando un po’ alla volta la farina.
Aggiungete acqua finchè otterrete un composto dalla consistenza soda ma ancora soffice: dev’essere morbido ma non appiccicoso, dovendolo stendere.

pizzoccheri

Coprite a campana e lasciate riposare la pasta per mezz’oretta.

A questo punto potete o stendere col mattarello o (come confesso d’aver fatto io) usare la macchinetta per tirare la sfoglia.
Nel mio caso ho usato l’accessorio dell’impastatrice ed ho stretto i rulli fino al livello 4: i pizzoccheri non devono essere troppo sottili.

pizzoccheri 1

Tagliate delle mini tagliatelle di circa 6-8 cm di lunghezza ed adagiatele senza sovrapporle sulla tavola.
Lasciatele seccare per una notte intera (vedrete che man mano che asciugano diventeranno più chiare) e tutto il giorno seguente: quando saranno ben asciutte potrete usarle oppure metterle via fino al momento dell’uso.

pizzoccheri 2

 

  • marifra79 dice:

    Pubblicato: 3 dicembre 2009


    I miei complimenti!!!Dev'essere buona e particolare la pasta fatto col grano saraceno; io ho sempre timore di usare farine diverse dalla "00" ma visti i risultati devo provare anch'io, magari per Natale!!!Una bella sorpresa in famiglia
    UN ABBRACCIO

  • terry dice:

    Pubblicato: 3 dicembre 2009


    Buonaaaaa!!!
    Io ho della farina di castagne invece con cui voglio preparare una buona pasta fresca!
    Questa col grano saraceno non l'ho mai provata....vai in listaaaa!

    Buona giornata!

  • Sarah dice:

    Pubblicato: 3 dicembre 2009


    Ciao terry :)
    Ho ordinato due settimane fa le farine per pandoro e panettone, e tra le altre avevo messo anche un sacchetto di farina di castagne (che voglio giusto giusto "pastificare").
    La prima che la fa avvisa l'altra? ;)
    Buona giornata a te :)

  • Simo dice:

    Pubblicato: 3 dicembre 2009


    Complimenti vivissimi, ti sono venuti perfetti!
    Io li ho appena fatti, ma...con i pizzoccheri secchi, ehm...che pigrona sono!

  • manu e silvia dice:

    Pubblicato: 3 dicembre 2009


    Bravissima! a noi piacciono moltissimo, ma non abbiamo mai provato a farli! complimenti: una pasta rustica e dal sapore intenso!
    e come l'hai condita? classico o meno??!
    baci baci

  • Alem dice:

    Pubblicato: 3 dicembre 2009


    i pizzoccheri mi ricordano tanto un mio ex fidanzato di sondrio. Avevo provato a rifarli con lui, ma le sue indicazioni non erano state così precise, e il risultato è stato disastroso.
    che ricordi!

  • Micaela dice:

    Pubblicato: 3 dicembre 2009


    dev'essere buonissima! non ho mai mangiato i pizzoccheri!

  • Morena dice:

    Pubblicato: 3 dicembre 2009


    Beh sarah..non ho mai mangiato i pizzoccheri e veramente neanche visti..molto bella questa pasta con farina di grano saraceno e di sicuro ottima...e poi con il condimento giusto sarà una bontà!!devo provarla appena trovo la farina..Grazie per la ricetta!!

  • Maurina dice:

    Pubblicato: 3 dicembre 2009


    Bellissimi e buonissimi i pizzoccheri!! Non sembra difficile farli, voglio provare ...

  • Laura dice:

    Pubblicato: 3 dicembre 2009


    Che meraviglia! Ho appena comprato un pacco di farina di grano saraceno, cosi' dovro' provarli. Sei molto brava, sono tagliati perfetti, tutti uguali, e' un'arte.

  • Virò dice:

    Pubblicato: 3 dicembre 2009


    Adoro i pizzoccheri ma ho sempre comprato quelli in scatola (pastificio Moro, rigorosamente!)...

    Dopo aver assaggiato la versione chiavennasca senza verza, ho provato a rifarla ed è meravigliosa, anche se più che di pizzoccheri si tratta di gnocchetti.

    Se non la conosci ti dò volentieri la ricetta testata...

  • Sarah dice:

    Pubblicato: 3 dicembre 2009


    @ tutte: grazie mille, non pensavo che qualcuna tra voi non li conoscesse, mi fa ancor più piacere averli postati e portati "alla luce" per alcune. :)

    Virò: gnocchetti? senza verza? Mi piace. Se ti va di girarmi la ricetta ne sarò ben felice, per non dire onorata di rifarla!

  • piera dice:

    Pubblicato: 3 dicembre 2009


    che dire: BUONISSSS...SSSIMA!!!

  • dolci a ...gogo!!! dice:

    Pubblicato: 3 dicembre 2009


    sarà anche semplice per te ma io la trovo strabuona e golosa anzi un invito a pranzo da te sarebbe come andare a cena da uno chef!!perfette:-) baci imma

  • Federica dice:

    Pubblicato: 3 dicembre 2009


    complimenti! bellissimi e perfetti!

  • Alex dice:

    Pubblicato: 3 dicembre 2009


    Adoro i pizzoccheri!!! li ho fatti un paio di volte e sono relativamente facili da preparare.
    Mi ricordano tanto Livigno (dove un tempo andavo abbastanza spesso) ma anche l'Engadina dove vengono chiamati Pizokels...ma la sostanza non cambia!!!Ma fa davvero freddo? stamattina c'erano 3 gradi...nel pmeriggio a Modena erano 12...dai a dicembre: che vergogna!!!

  • Sarah dice:

    Pubblicato: 4 dicembre 2009


    Piera: grazie :)

    Imma: troooooppo buona :)

    Federica: grazie :)

    Alex: eh, a me parli dell'Engadina? Da brava scfizzera ;D ci sono andata a sciare diversi anni..
    Sul freddo, qui per oggi han dato neve fino ai 300 mt...

  • Ciboulette dice:

    Pubblicato: 4 dicembre 2009


    Non ho mai comrprato quelli che si trovano al supermercato, ed il fatto di farmeli da me mi stuzzica tantissimo (soprattutto perche' ora che ho trovato di nuovo la farina di grano saraceno non rosico :)))
    Una di queste domeniche saranno pizzoccheri!

  • stefi dice:

    Pubblicato: 4 dicembre 2009


    Che bella! rustica e porosa un buonissimo piatto!
    Complimenti!
    Buon w.e.

  • Mamit dice:

    Pubblicato: 4 dicembre 2009


    Tu sei VERAMENTE convinta che, anche se avessi avuto la macchina fotografica, avresti fatto in tempo a immortalare il piatto finito????????????????????????????
    con quei 2 lupacchiotti che aspettavano a tavola con le forchette già impugnate???
    e noi 2 impegnate a buttar giù badilate di pizzoccheri fumanti????
    li avevo sempre mangiati con pasta commerciale, e devo dire che questi avevano un saporino speciale. quello delle buone paste fatte in casa.

    parola di verifica: codemovo. :-)

  • dEleciouSly dice:

    Pubblicato: 7 dicembre 2009


    Io vado letteralmente fuori di testa per i Pizzoccheri alla Valtellinese... con le patate, la verza, il bitto e tutto il resto... fanno una "cremina" da leccarsi i baffi! Mmmmmh... irresistibili! Bravissima, Sister... non c'è davvero una cosa che tu non sappia fare! ;D :*

  • Sarah dice:

    Pubblicato: 9 dicembre 2009


    Cib: sai che fino a pochissimi anni fa non avrei mai pensato di potermeli fare in casa? E invece...;)

    Stefi: grazie cara :)

    Mamit: beh, ci si poteva provare almeno... Però concordo che sarebbe stata un'impresa in ogni caso...

    Sister: ecco, adesso so cosa prepararti se mai avrò il piacere di averti qui (versione invernale). Ora scopro qualcosa che adori per la variante estiva e poi son pronta ad accoglierti! :)

  •  

    Dettagli Post

    Pubblicato: 3 dicembre 2009

    By:

    Commenti: 22

    Categorie Post

    Piatto unico, primo piatto