logo Sarah’s Kitchen Stories

Di spesa, cassiere e bulgur…

Print page

La scorsa settimana vado come sempre a fare la spesa.
Setaccio i reparti del supermercato a caccia delle varie necessità: uova, burro, shampoo, detergenti, latte, couscous.
Arrivo nel reparto del couscous, constato con piacere che l’angolo dei prodotti etnici si sta pian piano ingrandendo, e mi piace soffermarmi a leggere i vari vasetti e le tante confezioni, per scoprire quali ingredienti avrò a disposizione, d’ora in poi.
Ad un certo punto, accanto al couscous, vedo la confezione di Bulgur: quante preparazioni ho visto in questi mesi nei vari blog di cucina, e tutte le volte la voglia di comprarlo ed assaggiarlo!
Ok, vada per il bulgur: proviamo a comprarlo e poi vedrò che farne.
Arrivo in cassa (miracolosamente vuota), la cassiera aspetta molto carinamente che finisca di svuotare il carrello prima di iniziare a far sfrecciare tutti i prodotti sul rullo cassa.
Passano pomodori, zucchine, uova, zucchero, pappe dei gatti, couscous, bulgur,…
“Bulgur?! Ma posso chiederle una cosa signora?”
Signora? Ma parli con me? Signora a chi?????? Ma come signora, sono una pargola, un virgulto, una cucciola, io…. E cavolo, sei una cucciola anche tu, avremo la stessa età, come ti viene di chiamarmi “signora”? Potremmo esser state compagne di banco a scuola, dovresti darmi una pacca sulle spalle e chiedermi “Come ti butta sorella?”…
“Sì, mi dica”, rispondo io, incarognita ma cortese.
“Vorrei provare anch’io a farlo ma non so come: come si prepara questo bulgur?”
“Guardi signora -tiè, beccati questa!-, è la prima volta che lo compro anch’io, ma dovrebbe essere molto simile a preparazione ed uso del couscous: acqua bollente, si versa sul prodotto, si copre e si lascia gonfiare. Poi aggiunge ciò che vuole e condisce a piacere.”
“Ah, ok. Allora non dev’essere difficile. Grazie mille, lo proverò sicuramente!”

Ed io che avevo appena cominciato a detestarti…
Mi piace questa cosa che decidi di provare un ingredienti per te nuovo, che ti chiedano lumi, che tu ne sappia poco o nulla e che riesca anche a dare quel minimo di informazioni sufficienti ad invogliare qualcuno ad assaggiarla a sua volta.
Adoro tutto ciò.
Amo le persone curiose di tutto, quelle a cui basta un niente per decidere di osare, quelle che non hanno paura di conoscere sapori estranei alla propria cultura o comunque alle proprie papille gustative.
Mi è piaciuta così tanto che mi sono disincarognita e l’ho perdonata per avermi chiamata signora. 😉

Una volta a casa ho cominciato a pensare a come volessi inaugurare questo bulgur. Non volevo fare cose troppo elaborate, volevo ottenere qualcosa di sfizioso, saporito, colorato, fresco. Soprattutto fresco. Avevo appena preso due filetti di salmone meravigliosi e volevo accompagnarcelo: ho anche dello yogurt… Quasi quasi ci faccio anche una salsina…
Ok, proviamo!

bulgur 6

BULGUR CON LIMONE, VERDURE SALTATE E PEPERONE IN AGRODOLCE

Ingredienti per un contorno per circa 4-5 persone o un piatto unico per 2-3

120 gr di bulgur (+ 180 gr di brodo vegetale o acqua salata)
2 zucchine
1 melanzana media (o 1/2 grande)
1 peperone rosso, bello carnoso
1 limone non trattato (tutta la scorza e succo di 1/2)
2 cipollotti piccoli (la parte bianca)
1 cucchiaino di zucchero
1 spicchio d’aglio
olio q.b
sale, pepe

bulgur 7

per la SALSA ALLA MENTA (regolate a piacere i vari ingredienti)

yogurt greco
1/2 spicchio d’aglio schiacciato (oppure tagliato grossolano, lasciato in infusione per qualche ora e poi levato)
un pizzico generoso di sale
menta secca a piacere
qualche goccia di succo di limone
una manciatina di scorza di limone (o lime)

Preparazione

Cipollotti: tagliateli a rondelline e metteteli a bagno in acqua e ghiaccio
Zucchine: prelevate solo la parte esterna, eliminando l’interno pieno di acqua. Ricavate delle strisce e fatele a julienne
Melanzana: prelevate anche qui solo la parte esterna e fatela a cubetti regolari, di circa mezzo cm per lato
Limone: prelevate la scorza con un rigalimoni e il succo (se è piccolo tutto, se grande e succoso sarà sufficiente metà)
Peperone: mettete sul fornello uno spargifiamma e posateci sopra il peperone. Fatelo annerire su tutta la superficie, sbruciacchiandone la buccia, poi mettetelo in una ciotola e copritela subito con pellicola per alimenti. Lasciatelo così per 5 minuti, poi prelevatelo e levategli la buccia e tutti i semi all’interno. Fatelo a striscioline e mettetelo da parte.

Una volta che avete tutto pronto, prendete una padella ed eseguite i seguenti passaggi nell’ordine: così facendo una padella sarà sufficiente e non dovrete sporcarne 3-4.

Iniziate scaldandola bene, versateci un goccino di olio e tuffateci le zucchine: saltate per 1 minuto, conditele con sale e pepe e levate dal fuoco.
Rimettete la padella sul fuoco, aggiungete nuovamente un cucchiaio d’olio, un spicchio d’aglio schiacciato e tuffateci le melanzane. Cuocetele a fuoco vivace per 1-2 minuti, salate e pepate e levate dal fuoco.
Rimettete nuovamente sul fuoco, un goccio di olio e versateci i peperoni: saltateli per 30 secondi, versateci il cucchiaino di zucchero e qualche cucchiaio di succo di limone. Fate ritirare tutto il succo e levate dal fuoco.
A questo punto le verdure sono tutte pronte e potete dedicarvi a preparare il bulgur.

Nella stessa padella in cui avete cotto le verdure mettete a bollire 180 gr di acqua salata (io ho usato brodo vegetale, ma va benissimo anche l’acqua): appena raggiunge il bollore versateci il bulgur, coprite con coperchio, abbassate il fuoco al minimo e fate cuocere 2 minuti. Spegnete, lasciate coperto per 10 minuti, poi sollevate il coperchio e lasciate evaporare. Sgranate il bulgur con una forchetta e versatelo in una terrina.

Aggiungete al bulgur zucchine, peperoni, melanzane, cipollotti, scorza di limone (tenendone un po’ da parte per la salsa) e un cucchiaio di succo di limone (niente olio, ne sono già ricche le verdure).

Mescolate bene e lasciate raffreddare.
Se ne avete e vi piace potete aggiungere anche della menta fresca.

Per la salsa, unite semplicemente tutti gli ingredienti (anche qui, se avete a disposizione della menta fresca anzichè secca ancora meglio).

nota: per distinguere le varie verdure a me piace tagliarle tutte di forma differente. Non è comunque indispensabile. Basta che per ogni verdura, indipendentemente dal taglio scelto, siate regolari nella misura: così saranno tutte cotte in modo uniforme.

nota 2: sulla confezione di bulgur erano indicati 60 gr a persona se lo si usa come contorno. Io l’ho fatto ma, aggiungendo le varie verdure, ne ho ottenuto moltissimo. Se usate queste quantità calcolatele come contorno per 4 persone tranquillamente.

nota 3: se non trovate limoni non trattati, potete pulirli con un batuffolo di cotone imbibito di alcool per dolci. Lavate il limone sotto l’acqua e poi strofinatelo col batuffolo: non sarà mai come un limone non trattato ma vedrete che verrà via parecchia schifezza pulendolo con l’alcool.

 

  • Virò dice:

    Pubblicato: 21 luglio 2009


    Sì, sì...ti capisco perfettamente: la curiosità in cucina è irrefrenabile: nuovi sapori, accostamenti intriganti, ingredienti un po' misteriosi...anche se alla fine la nostra mediterraneità salta sempre fuori.

    Tu continua a sperimentare comunque: hai la benedizione di tutti!

  • Carolina dice:

    Pubblicato: 21 luglio 2009


    Anche io mi aggiungo al coro di coloro che non hanno mai provato il bulgur... Non ne ho mai avuto l'occasione.
    Però la tua versione sembra deliziosa e anche perfetta per l'estate... ;)
    Ti auguro una buona giornata.

  • Daphne dice:

    Pubblicato: 21 luglio 2009


    uahahah,il tuo racconto mi ha fatto troppo ridere! ahahah,ho immaginato perfettamente la scena descritta :D
    Nemmeno io ho mai assaggiato il bulgur "signora", lo proverò invogliata da questa ricettina assolutamente fresca!..qualcosina però la dovrò modificare causa solite intolleranze :/
    Però lo spunto è notevole ^_^

  • sononera dice:

    Pubblicato: 21 luglio 2009


    Grazie pupa!!!!hai risolto la mia cena di stasera!!!!!!!!son contenta!
    ps: la storia della "signora" capita anche a me di continuo...ormai faccio come te..rispondo con un bel : no signora pure io anche se la tipa in questione ha 15 anni!;-)

  • Pupina dice:

    Pubblicato: 21 luglio 2009


    Virò: mediterraneità? Dici? Si nota molto, eh? ;)

    SIGNORA Daphne: sono contenta di averti strappato una risata, signora. Spero ti piacerà, signora. E' un piacere vederti da queste parti, signora. ;)
    Un abbraccio anti-intolleranze. :)

    Carolina: io conoscevo da diversi anni il couscous, ma questo mi era nuovo. Ha un gusto quasi "nocciolato", tostato. Devo dire che l'ho trovato molto piacevole.
    Buonissima giornata anche a te! :)

    Sononera: ma vieni, ma andiamo! Sono contenta di averti fatto svoltare: in effetti se il genere ti piace non ci vuole granchè a farlo.
    Ti cucchi il titolo "signora" anche tu? In effetti, ora che mi ci fai pensare, tutto è iniziato a Roma anche nel mio caso... Sarà la Capitale che ci ha rese così sfacciatamente mature? ;)

  • Lacrima dice:

    Pubblicato: 21 luglio 2009


    il bulgur e una cosa buonissima e ben conosciuta qui, dove i turchi la preparano nei loro ristoranti che si trovano in sud romania e lo preaparano benissimo. sono alcune ricette. la tua e molto creativa cara mia e complimenti ... sei bravissima

  • piera dice:

    Pubblicato: 21 luglio 2009


    troppo divertente la tua "spesa", comunque anch'io detesto essere chiamata signora!
    il bulgur lo faccio anch'io (ho postatato un'insalata) e lo adoro...baci

  • Alessandra dice:

    Pubblicato: 21 luglio 2009


    Ciao!!Volevo ringraziarti per essere passata a trovarmi!
    E qui trovo questo splendido bulgur,con tutto pulito,le verduretagliate in modo ordinato..stupenda ricetta!

  • Forchettina Irriverente dice:

    Pubblicato: 21 luglio 2009


    Anche io mi stranisco quando mi chiamano signora ... Possibile che dimostri più della mia età ??? Ma no ... lo fanno solo per una forma di rispetto (o almeno così mi piace credere ... ). In caso contrario, dovrei cambiare qualcosa di me .. Comunque da un semplice prodotto hai "tirato fuori" davvero una bella preparazione !!
    P.s. : hai scritto un post davvero molto divertente !!

  • Pupina dice:

    Pubblicato: 21 luglio 2009


    Lacrima: u ma che bello, quindi per te il bulgur è una cosa nota e comune! hai qualche ricettina da girarci (ovviamente sul tuo blog intendo)? :)

    Piera: io lo mangiavo per la prima volta e devo dire che l'ho trovato interessante. Mi aspettavo un sapore molto simile al couscous, invece è più nocciolato, tostato quasi. Il couscous è più delicato, questo lo trovo più deciso ed altrettanto piacevole.
    Insalata? me la sono persa, cavoli! Devo passare da te a vedere...

    Alessandra: ma grazie mille a te ;)

    Forchettina: abbiamo esattamente la stessa età, io e te, ed anche tu sei entrata nel girone "signora"? No dai, DEVO credere che lo facciano per cortesia (anche perchè dico: non porto quasi mai anelli al dito, nemmeno quello di fidanzamento, perchè in estate non sopporto i gioielli per via del caldo) perchè mi farebbe troppo strano altrimenti... per me di signora in casa ci sono solo mamma e nonna, e che diamine! :)

  • Solidea dice:

    Pubblicato: 21 luglio 2009


    Succede anche a me di "chiedere" (non dico signora però!) lumi alla cassa per qualche confezione stuzzicante, ma dove vivo io sono proverbialmente "orsi" quindi vengo guardata con sospetto e diffidenza....vengo a vivere in quel supermercato così quando passi ti dico: ehi bella cos'è stò coso? ciao...a parte il romanzo il tuo bulgur un'opera d'arte!!

  • fiorix dice:

    Pubblicato: 21 luglio 2009


    Fresco si eh...e stra invitante peccato che qua da me non si trova nulla di tutto ciò...:-(..baci fiore

  • Morena dice:

    Pubblicato: 21 luglio 2009


    sai che non ho mai visto questo bulgur...? ho trovato a malapena il couscous e devo provarlo!(non l'ho mai fatto..che vergogna!!)se mi capiterà però non me lo lascio scappare, mi incuriosisce proprio!!

    ciao ciao

  • Daphne dice:

    Pubblicato: 21 luglio 2009


    UAHAHAHAHA,che matta :D Prossima volta chiamami che andiamo a fare un giro nel supermercato con al signora cassiera! uahahah :D
    .oO(anche tu dei pesci..eheheh)

  • Daphne dice:

    Pubblicato: 21 luglio 2009


    .oO(LA...LAAAAA... "AL" ...O_o)
    no beh..bella giornata oggi si si

  • marifra79 dice:

    Pubblicato: 22 luglio 2009


    Che storia!!!! Una volta è accaduto anche a me...però la mia era molto più semplice, come non far attaccare l'impasto a degli stampini che stavo acquistando.....
    Buono però il tuo bulgur!!! Di "strano" a volte cucino il miglio, pure quello è buono!
    Ciao un abbraccio

  • sabrine d'aubergine dice:

    Pubblicato: 22 luglio 2009


    Bulgur molto, molto interessante... direi perfetto per meditazioni serali in compagnia su terrazza vista mare. Grazie per il suggerimento e a presto!

  • Maurina dice:

    Pubblicato: 22 luglio 2009


    Buono il bulgur, e' da tanto che non lo preparo, mentre di couscous ho sempre una confezione in casa. Mi hai fatto venire una voglia ...

  • Forchettina Irriverente dice:

    Pubblicato: 22 luglio 2009


    Completamente d'accordo !! Aspetta che mi tolgo anche io l'anello ....

  • fiOrdivanilla dice:

    Pubblicato: 22 luglio 2009


    il bulgur lo conosco bene, mio papà ci fa sempre il toboulé (anche se molti lo fanno con il cous cous:).. ma questa tua preparazione è tutta un'altra cosa. Il taboulè non mi fa impazzire, ma il bulgur siffatto.. ne mangerei a non finire! e poi quella salsina! *_*

  • pagnottella dice:

    Pubblicato: 23 luglio 2009


    Troooooooooooppo carino il racconto! Sei davvero forte!!! :-)))
    Il bulgar mi piace Tanto...preparato cosi, fresco e saporito è una propsta interessante!
    Che signora ops ragazza, ragazzina, bambina...Pupina sei!
    Bacio.

  • Pupina dice:

    Pubblicato: 23 luglio 2009


    Solidea: Oooooh là, è proprio così che mi ci vi si rivolge! Più è confidenziale il tono, maggiore è la mia gioia! :)

    Morena: anch'io non lo conosco da molto, ho iniziato a conoscerlo proprio ritrovandolo in giro per blog di cucina.
    Se assaggi il couscous e ti piace secondo me amerai anche il bulgur: basta trovarlo e provare :) E poi se non mi sbaglio tu sei a Vicenza, giusto? Vuoi che in quella splendida città non si trovi? (i miei nonni materni hanno vissuto moltissimi anni a Vicenza ed io ci passavo sempre parte delle vacanze estive: mi è nel cuore come pochi posti al mondo).

    Daphne: dai dai, un giro al super noi due, ragazzine dentro fuori e tutt'intorno! Voglio vedere se qualcuno si azzarda a dirci "Signore"... Li azzanniamo come gli squali!

    marifra: mai assaggiato il miglio. Potrebbe rientrare nella mia lista a questo punto... :)

    Sabrine: un bulgur da meditazione... Che a cercare di realizzarlo apposta non avrei mai saputo da che parte iniziare ;)

    maurina: io uguale. Appena finisco il couscous corro a comprarlo con la prima spesa. Ma ora penso che lo farò anche col bulgur :)

    Forchettina: :D

    Fiordivanilla: io invece credo di non aver mai mangiato il taboulé (o forse sì, in Tunisia, ma non sapevo che fosse il taboulé o non me ne ricordo). Facciamo uno scambio? Ciotolina di questo contro ciotolina di taboulé? :)

    Pagnottella: perrrrrrrfidaaaaa.... Ti sei salvata pelo pelo... ;)

  • Morena dice:

    Pubblicato: 24 luglio 2009


    Sul serio!!!conosci Vicenza?? hai ragione è una città bellissima!!io però abito a 30 chilometri..comunque farò attenzione e se troverò il bulgur non me lo farò aspettare!!!

    ciao e grazie 1000!!!smack!!

  • Pupina dice:

    Pubblicato: 24 luglio 2009


    Morena: eh sì, la conosco.
    I miei nonni materni (e la mamma) ci hanno vissuto per 20 anni -mamma- e 40 i nonni.
    Io ci ho fatto un sacco di vacanze estive a Vicenza, porto nel cuore un sacco di bei ricordi, e gli unici legati al nonno che è mancato presto.

  • Morena dice:

    Pubblicato: 30 luglio 2009


    Allora la conosci proprio per bene..
    Avrai sicuramente tanti ricordi!!

  •  

    Dettagli Post

    Pubblicato: 21 luglio 2009

    By:

    Commenti: 25

    Categorie Post

    piatti freddi, Piatto unico