logo Sarah’s Kitchen Stories

Biscotti, fichi e ricordi

Print page

fichi 2

Devo confessare che non ho moltissimi ricordi di quando ero piccina, o almeno a me così sembra.
Ho come dei flash, alcuni ricordi di breve durata di diversi momenti della mia vita, ma gli episodi ben articolati, ricordi più complessi, beh, quelli mi pare di averne davvero pochi.
La cosa certa di cui mi sono accorta è che quei ricordi vengono riportati alla memoria da musiche, profumi, sapori: sono questi tre elementi che il più delle volte fanno riemergere momenti lontani, persone perse, scampoli di vita.

Per esempio, ricordo come fosse oggi i viaggi in macchina durante le vacanze invernali, quando andavamo a sciare per la settimana di carnevale, e la cassetta (audiocassetta?! Miiiii è vero… I cd ancora non c’erano…) nella radio suonava “Dirty Diana” o “Billy Jean” di Michael Jackson, oppure “Accendi un diavolo in me” o “Dune mosse” di Zucchero.
Mi rivedo, sdraiata e scomposta sul sedile posteriore della nostra auto, mentre guardavo fuori il paesaggio che pian piano era sempre più bianco e magico, canticchiare le note di quelle canzoni che ormai sono parte integrante della colonna sonora della mia vita.

Altre vacanze, altri ricordi, stavolta però legati ad un sapore.
Durante i miei primi 8-10 anni di vita le vacanze estive le passavo in parte dai nonni a Vicenza ed in parte con mamma e papà al mare, dove per mare intendo quasi tutti gli anni Cesenatico.
In auto stessa scena: musica di sottofondo, io sdraiata sul sedile posteriore.
Ci si fermava in autogrill per sgranchirsi le gambe ed io, come tutti i bimbi che si rispettino, mi catapultavo al reparto dolci e biscotti e puntavo dritta a dei dolcetti per cui andavo matta: quando aprivo la confezione potevo finirla in pochi minuti.
Non so in quanti si ricordino di questi biscottini… Avete presente gli strudelini ai fichi della Pavesi? Una frolla morbida per dei biscottini che mi facevano impazzire.
Li ho cercati per diverso tempo, poi mi sono informata qua e là ed ho scoperto che non li trovo più perchè la ditta ha smesso di produrli.
Uno schock.
Provo a chiedere anche su Coquinaria: alcuni li ricordano ma in effetti non si trovano proprio più.
Poi, un giorno, Pinella salta fuori con questi biscottini.
Lei sapeva di che parlavo.
Non potevo non tentare.
Il risultato è piuttosto soddisfacente direi: se non hai in mente gli originali questi sono buonissimi.
Non sono loro, ma ci andiamo veramente molto vicino. Ed al morso i ricordi affiorano lo stesso: è ciò che volevo.
Qualche piccola modifica alla sua preparazione c’è. Se volete eseguire la sua, il link di riferimento già lo avete.

fichi 1

STRUDELINI AI FICHI DEI RICORDI

Ingredienti per 3-4 filoncini (coi ritagli io faccio dei semplici biscottini di frolla)

300 gr farina 00
40 gr farina di mandorle
140 gr burro
1 uovo grande
140 gr zucchero
pizzichino di sale
vaniglia a piacere (io ho messo i semi di un po’ meno di mezzo baccello)
1 cucchiaio di acqua se serve

per il ripieno

200 gr confettura di fichi
4 fichi secchi tritati col robot
zucchero a velo per guarnire

Preparazione

Fate la frolla (io la preparo col robot da cucina) unendo burro a pomata e zucchero. Aggiungete l’uovo, la vaniglia e poi la farina e la farina di mandorle ed il pizzico di sale.
Mettete a riposare in frigo 30 minuti avvolto in carta stagnola.
Intanto preparate il ripieno, tritando i fichi secchi e mescolandoli poi con la confettura di fichi.
Cospargete bene di farina la spianatoia e stendete la frolla. Deve avere uno spessore di circa 6-7 mm. Rifilate il bordo, mettete un cordoncino di ripieno lungo la frolla.
Arrotolate, quel tanto che basta per far attaccare i due lembi di frolla.
Cercate di chiudere bene il bordo, poi delicatamente trasferite il filoncino sulla teglia rivestita di carta forno. Procedete così fino ad esaurire gli ingredienti, poi infornate a 180° per circa 15 minuti.

Fate intiepidire i filoncini, poi con un coltello a lama liscia ben affilato tagliate gli strudelini, cospargeteli di zucchero a velo vanigliato e servite.

nota: i fichi secchi tritati metteteli nella confettura ad inizio preparazione (o anche una mezz’ora prima): così facendo si ammorbidiranno ed assorbiranno la parte più liquida della confettura, rendendola più compatta. Eviterà così di colare quando taglierete gli strudelini.

nota 2: se tirate la frolla troppo sottile farete una fatica pazzesca ad arrotolarli: dovete lasciarla un pochino alta. Io per arrotolarli mi aiuto col dorso di un coltellaccio stile mannaia 🙂 .

nota 3: le foto del passo passo si riferiscono alla prima volta che ho realizzato i biscotti, mentre quelle dei biscotti finiti sono state fatte stamattina. Nel passo passo si notano bene i pezzettini più scuri qua e la delle bucce delle mandorle, perchè avevo usato mandorle tritate con anche la buccia.
In quelli fatti oggi non ci sono macchiette: sono decisamente fatti meglio, quindi farina di mandorle o mandorle spellate e ridotte in polvere.

nota 4: nella ricetta io ho usato 2 uova, ma sono indubbiamente troppe, perchè la frolla viene morbidissima ed è difficile da maneggiare. Io userei un solo uovo e poi caso mai, se necessario, qualche cuchhiaio di acqua.

Con questa ricetta partecipo alla raccolta “non solo prosciutto e fichi” delle gemelline foodblogger per eccellenza

ed anche alla raccolta “Rifacciamo merenda” di Chiara

 

  • Tania dice:

    Pubblicato: 24 luglio 2009


    Anch'io come te mi catapultavo al reparto biscotti...devo dire che il vizio ancora non l'ho perso :-D E come dimenticare questi deliziosi biscottini!? Favolosi, ma fatti con le proprie mani beh, sono migliori!

  • sabrine d'aubergine dice:

    Pubblicato: 24 luglio 2009


    Che carini questi biscotti! E ho letto con piacere anche il tuo bel post: io gli strudelini Pavesi me li ricordo! Chissà perché cucina e ricordi d'infanzia vanno così d'accordo.. ci rifletterò nel fine settimana. A presto

  • Pupina dice:

    Pubblicato: 24 luglio 2009


    Sabrine: anch'io mi sono chiesta il perchè, e mi sono detta che la cucina, quando si è piccini, è forse la fonte delle più grandi gratificazioni.
    I bimbi sono quasi tutti golosi, e tutti siamo ghiotti di qualcosa in particolare.
    Io poi, da che ho 6 anni, sono stata cresciuta principalmente da nonna, con mamma e papà che lavoravano entrambi, e lei aveva proprio il piacere di viziarmi cucinando ciò che preferivo.
    Chissà se possono essere motivazioni sufficienti a spiegare la forza dei ricordi legati a cibi e profumi...

  • Solidea dice:

    Pubblicato: 24 luglio 2009


    Siiiii, io li ricordo bene!!! Quanti ne ho mangiati, ricordo che si attaccava il ripieno al palato, così "duravano" di più in bocca....questi vorrei provare a farli, adoro le cose che mi riportano indietro nel tempo!!

  • marifra79 dice:

    Pubblicato: 24 luglio 2009


    No...io non me li ricordo...però che bello ritrovare qualcosa legato alla propria infanzia! Io della mia ricordo dei biscotti all'arancia che preparava mia madre!
    I tuoi sono venuti benissimo!
    Ciao un abbraccio

  • Forchettina Irriverente dice:

    Pubblicato: 24 luglio 2009


    Mi sembrano veramente venuti bene. Non è divertente cercare di ricreare sapori del passato, legati a momenti per noi speciali ?? Farli identici è quasi impossibile, anche perchè nei ricordi molte cose vengono mitizzate e diventano peggiori o migliori di quelli che erano in realtà !! E poi c'è sempre il sentimento che modifica le percezioni. Quindi credo che i tuoi siano venuti anche meglio, con tutto lo sforzo e il sentimento con cui li hai fatti !!!
    - me li ricordo anche io quei biscottini -

  • Micaela dice:

    Pubblicato: 24 luglio 2009


    carissima è vero, anche a me ci sono canzoni e profumi che mi fanno riaffiorare tanti ricordi... questi strudelini non li conoscevo però immagino che siano deliziosi, mi copio la ricetta e li provo al più presto! un bacione.

  • Pupina dice:

    Pubblicato: 24 luglio 2009


    Tania: ecco, io non osavo fare outing come hai fatto tu ma, a questo punto... Anch'io mi fiondo ancora al reparto dolci!
    Non verrò mai fuori da questa spirale infernale...

    Forchettina: sì, è vero, è divertente ma ancor più piacevole quando a forza di provare e riprovare finalmente si ottiene un risultato accettabile. Diversamente, sai che frustrazione? :)

    Solidea: sìsìsì, si incollavano, e mi ricordo che di nascosto da mamma passavo il dito in bocca per levare il ripieno dal palato :P. Erano davvero buonissimi, anche se io ho fatto uno strappo all'originale mettendo lo zucchero a velo. Gli originali non lo avevano...

  • nicole c dice:

    Pubblicato: 24 luglio 2009


    eee ma devono essere deliziosi questi biscotti,bisogna provarli...bravissima!!!

  • Pupina dice:

    Pubblicato: 24 luglio 2009


    Micaela, Marifra: oggi so che fanno degli strudelini con un ripieno molto diverso, cresdo di prugne o albicocche. Non la pavesi, ma una marca che produce dolcetti simil-dietetici. Provati ma non sono proprio nemmeno avvicinabili ai miei adorati Pavesi... Se vi va di provare... Sono solo un po' noiosi sa gestire nella fase arrotolamento, ma il gusto vale la noia :)

  • Mary dice:

    Pubblicato: 24 luglio 2009


    questi sono i classici di una volta!

  • manu e silvia dice:

    Pubblicato: 24 luglio 2009


    No...anche nou ce li ricordiamo!! Erano la merenda per il dopo bagno in spiaggia...davvero unici e buonissimi!
    i tuoi sembrano addirittura meglio e siamo orgogliose di averli nella nostra raccolta!!
    un bacione e grazie mille
    PS: ah, se vuoi passarcene anche quancuno... ;)

  • Pupina dice:

    Pubblicato: 24 luglio 2009


    Nicole: sarà che portano anche bei ricordi, ma uno tira l'altro :)

    Mary: davvero! Mi fa così brutto pensare che abbiano smesso di produrli, eppure vedo che non ero l'unica ad apprezzarli.

    Manu e Silvia: eheheh, quei biscottini lì erano una vera goduria. Saranno anche stati industriali, ma quanto eran buoni...
    Felice vi piacciano e felice di far parte della raccolta con loro: spero di farli conoscere anche a chi non li ricorda ;)

  • Betty dice:

    Pubblicato: 24 luglio 2009


    deliziosi questi biscottini! ne posso prendere uno?
    bukn w.e.

  • Daphne dice:

    Pubblicato: 24 luglio 2009


    Beh se non sono proprio quelli direi che il tuo personalissimo risultato arricchito da "pezzi" di te non ha nulla da invidare loro ^_^
    Puoi ritenerti soddisfatta,hanno un aspetto invitante :))

  • fiorix dice:

    Pubblicato: 24 luglio 2009


    Ciao cara che bellissima ricetta io i fichi non li ho ancora raccolti..cmq come puoi passa da me che c' è un pensierino per te!baci

  • Danea dice:

    Pubblicato: 24 luglio 2009


    Ciao! Hai fatto tornare alla mente anche a me vecchi ricordi di bambina! Anch'io mangiavo quelli confezionati e me ne sono ricordata solo ora, dopo aver visto i tuoi, davvero molto simili agli originali!
    Sei stata davvero brava :)

  • kristel dice:

    Pubblicato: 24 luglio 2009


    Mamma mia che prelibatezza questi biscotti! Mi ricordano quelli della Mulino Bianco che mangiavo da piccola. Sicuramente da provare!!

  • BARBARA dice:

    Pubblicato: 25 luglio 2009


    Eccezionali a dir poco!

  • pagnottella dice:

    Pubblicato: 25 luglio 2009


    Siiiiiiiiiiiiii è vero!!!
    Quei famosi biscottini gli strudel con la marmellata se ricordo bene c'era anche la versione marmellata d'arancia...
    buonissimi anch'io li mangiavo, pensa che all'elementari, abbiamo creato per la festa della mamma un regalo con la scatoletta della confezione di quei dolcini!
    Baci e grazie per avermi ricordato questo flash d'emozione...
    I tuoi sono bellissimi e sicuramente deliziosi.
    Baci :-)

  • Forchettina Irriverente dice:

    Pubblicato: 25 luglio 2009


    Meglio non pensarci e godersi questi meravigliosi biscottini ...

  • Kristina dice:

    Pubblicato: 25 luglio 2009


    Che buoni! Anche noi li compravamo sempre e io e mio fratello li finivamo in un battibaleno.. che bella ricetta, grazie mille, li proverò anche io sperando di rivivere quei momenti di infanzia. Ciao Cris

  • Sofy dice:

    Pubblicato: 26 luglio 2009


    wow sono bellissimi!!!A propostito...ho fatto il tuo cheesecake!!E'fantastico!!!Grazie per la ricetta!!!!Passa da me se vuoi dargli un occhiata!!!

  • Pupina dice:

    Pubblicato: 26 luglio 2009


    Betty: azz, finiti stamattina. Però se passi te li rifaccio ;)

    Daphne: del resto, per compensare la differenza che si percepisce con quelli originali, almeno questi -come dici giustamente- son fatti col cuore (e ingredienti genuini). :)

    Fiorix: grazie arrivo :)

    Danea: mi piace da matti questa cosa di aver riesumato ricordi nascosti. E' una delle cose che preferisco del realizzare ricette. :) Buona domenica

    Kristel, Barbara: grazie :)

    Pagnottella: sai che non ricordo? Ma ora che mi ci fai pensare mi sa che hai ragione, c'erano anche all'arancia (o albicocca?). Però io andavo matta per i fichi, e gli altri non li vedevo nemmeno ;)

    Forchettina: parole sante ;)

    kristina: se li fai i ricordi risalgono sicuramente. Se pensi che sono riaffiorati solo vedendo i miei... :)

  • Pupina dice:

    Pubblicato: 26 luglio 2009


    Sofy: ma dai, che bello!
    Sono passata da te ed ho visto una fotina a sinistra dei post che mi ricorda, in effetti, una cheesecake di mia conoscenza... Ti è venuto meravigliosamente bene, è splendido!

  • Snooky doodle dice:

    Pubblicato: 26 luglio 2009


    ma sei bravissima! questi gli adoro! non ho mai visto dei biscottini cosi perfetti :)

  • Fra dice:

    Pubblicato: 27 luglio 2009


    non ricordo gli strudelini della pavesi ma la tua riproduzione è incantevole, così come il racconto che l'accompagna.
    kiss
    fra

  • Kristina dice:

    Pubblicato: 27 luglio 2009


    Ciao, ho già commentato, con un filino di nostalgia, questi strudellini, adesso però ti invito a prendere un thè da me per gustarli insieme, passa a trovarmi che c'è un regalino per te. Ciao Cri

  • Chiara dice:

    Pubblicato: 29 luglio 2009


    che ricettina deliziosa!!!grazieee
    ho preparato questa meraviglia ieri, una vera bontà!!!!
    la fase di chiusura è stata dura:) senza i tuoi consigli nn so cosa avrei combinato:))
    baci!

  • Pupina dice:

    Pubblicato: 29 luglio 2009


    Snooky: trooooppo buona :)

    Fra: vedi sopra ;)

    Kristina: ma grazie, passo con piacere :)

    Chiara: ma daiii? Li hai fatti? Sono veramente buoni, vero? Hai ragione, chiuderli rimane un po' "impiccioso" ma poi il caos di farli viene ampiamente ripagato!
    Baci :)

  • Chiaretta dice:

    Pubblicato: 16 marzo 2010


    Sarah sul mio blog qualche mese fa ho indetto una Raccolta intitolata "Rifacciamo merenda?", si tratta di riproporre le nostre merende d'infanzia in versione "Homemade" e questi dolci sono perfetti!
    Ti lascio il link del mio post sulla Raccolta.
    baci

    http://chiharubatolecrostate.blogspot.com/2010/01/raccolta.html

  • Sabrina dice:

    Pubblicato: 16 marzo 2010


    Visti e presi :)
    Domenica li ho fatti con il ripieno di marmellata di arance e li metterò sul blog in questi giorni. Sono deliziosi :)

  • Anonymous dice:

    Pubblicato: 25 agosto 2010


    proprio oggi lo dicevo a mio marito. ho un ricordo splendido di questi biscotti, probabilmente abbiamo la stessa età. ma erano talmente buoni, son venuta qui a girovagare su internet e toh cosa trovo? la ricettina degli strudelini. grazie, di cuore. e complimenti per tutto, le ricette ma anche le foto che ti invidio tanto visto che io e la macchina fotografica viaggiamo su binari diversi.

  •  

    Dettagli Post

    Pubblicato: 24 luglio 2009

    By:

    Commenti: 33

    Categorie Post

    biscotti, colazione